Esercizi

La Magia è un dono che abbiamo tutti. E’ un regalo dagli Dei e tutti siamo capaci ad imparare ad usarla. Certo c’è chi ha più talento e chi meno. E’ un po come leggere e scrivere. Tutti siamo capaci ad imparare a leggere e scrivere, ma non tutti diventeremo maestri o scrittori. Ci vuole talento e tanta devozione. Gli esercizi che vi propongo qui hanno lo scopo di insegnarvi le lettere, poi sta a voi diventare bravi scrittori.

Gli esercizi sono presi dal mio libro delle ombre, ma non sono miei. Nel corso degli anni li ho raccolti da vari libri e autori come – Scott Cunningham, Silver RavenWolf, Starhawk, Phyllis Curot, Devon Scott.

 

Meditazione dell’Aria

 

Volgetevi verso Est. Radicatevi e centratevi. Respirate profondamente, e siate coscienti dell’aria che entra ed esce dai vostri polmoni. Sentitela come il respiro della Dea, e assumete in voi l’energia vitale, l’ispirazione, l’energia dell’universo. Lasciate che il vostro respiro si fonda con i venti, con le nuvole, con le grandi correnti d’aria che si scagliano sulla terra e sugli oceani mentre la terra gira su se stessa. Dite “ Salute a Te, Aradia, Luminosa Signora dell’Aria”

Meditazione dell’Athame o della spada

 

Radicatevi e centratevi. Tenete l’athame o la spada nella mano di potere. Respirate profondamente e assorbite dentro di voi il potere dell’Aria, il potere della mente, che è saper giudicare, tracciare delle linea, porre dei limiti, fare delle scelte e portarle avanti. Ricordatevi le scelte che avevate fatto e portato fino in fondo, nonostante le difficoltà. Percepite il potere che ha la vostra mente di influenzare gli altri, e la forza che deve avere la vostra responsabilità per non usare tale capacità nel mondo sbagliato. Avete la capacità di agire in modo etico, secondo ciò che credete giusto. Lasciate che il potere della vostra intelligenza, della vostra conoscenza e del vostro coraggio morale scorrano nel vostro strumento.

  Meditazione del Fuoco

 

Volgetevi a Sud. Radicatevi e centratevi. Siate coscienti della scintilla elettrica di ogni nervo, mentre pulsa da sinapsi a sinapsi. Diventate coscienti della combustione che avviene in ogni cellula, del cibo che bruciando rilascia energia. Lasciate che il vostro fuoco interiore diventi un tutt’uno con la fiamma della candela, del falò, del caminetto, del fulmine, delle stelle e della loro luce del sole, per poi unirsi con lo spirito luminoso della Dea. “ Salute a te , Tana, Dea del fuoco!”

 

Meditazione della bacchetta

Radicatevi e centratevi. Tenete la bacchetta nella mano di potere. Respirate profondamente, e percepite il potere del fuoco, dell’energia. Siate coscienti di voi stessi come canali di energia: potete trasformare lo spirito in materia, le idee in realtà, i concetti in forme concrete. Sentite il vostro potere di creare, di fare, di cambiare. Entrate in contatto con la vostra volontà cioè con il vostro potere di fare quel che deve essere fatto, di prefiggervi un obiettivo, di impegnarvi per raggiungerlo. Lasciate che la vostra volontà scorra nella bacchetta.

 

Meditazione dell’Acqua

Volgetevi a Ovest. Radicatevi e centratevi. Percepite il sangue che scorre nei fiumi delle vostre vene, le maree liquide contenute in ogni cellula del vostro corpo. Siete un fluido, una goccia congelata dall’oceano primordiale, che è il grembo della Grande Madre. Cercate quei laghi tranquilli all’interno di voi stessi, i fiumi delle emozioni, le maree di potere. Immergetevi nel pozzo della mente interiore, al di sotto della coscienza. Dite, “ Salute a te , Tiamat, serpente degli Abissi marini!”

 

 Meditazione della coppa

 

 

Radicatevi e centratevi. Tenete la coppa tra le mani. Respirate profondamente, e avvertite il potere dell’Acqua, dei sentimenti e delle emozioni. Entrate in contatti con flusso delle vostre emozioni: amore, rabbia, dolore, gioia. La coppa è il simbolo del nutrimento, dei seni traboccanti della Dea che danno nutrimento a tutto ciò che esiste. Ora siete coscienti del modo in cui venite nutriti, e di come a vostra volta nutrite gli altri. Il potere di provare emozioni ci rende umani, reali, completi. Lasciate che la forza delle vostre emozioni riempia la coppa.

 

Gioco d’ombre

 

Prendete un foglio di carta bianca e una matita morbida o un carboncino. Sedetevi e osservate una scena che vi piace. Dimenticatevi degli oggetti, dei nomi, delle cose, e osservate solamente il gioco di luci e d’ombre sulle varie figure. Tracciate le ombre, non con delle linee, ma disegnandole a larghi tratti. Non fattevi distrarre dai colori, non preoccupatevi di riprodurre la scena fedelmente. Lasciate che siano le chiazze d’ombra a creare le forme. Fate quest’esercizio per almeno dieci minuti. Ricordate , l’obbiettivo non è creare un “bel” disegno o provare il vostro talento artistico (o la sua mancanza); il fine è invece quello di sperimentare un altro modo di vedere, nel quale gli oggetti distinti spariscono , e ne resta soltanto la struttura.

 

Gioco di ritmi

 

Chiudete gli occhi. Ascoltate i suoni che vi circondano, dimenticandone la provenienza. Siate consci soltanto del ritmo che creano. Anche se vivete in città, dimenticate che i ronzii i martellamenti, i brontolii, i cinguettii e i colpi che sentite provengono dalle macchine, dai martello pneumatici, dai passanti, dai camion e dalle porte che sbattono. Ascoltate soltanto quell’insieme complesso e omogeneo, nel quale ogni suono ha un ritmo suo proprio.

 

  Radicamento: L’albero della vita

 

Questa è una delle meditazioni più importanti nella stregoneria. Si può fare in piedi o seduto con la schiena dritta. Cominciate con respirare profondamente in modo ritmico, e mentre respirate sentite l’energia che si innalza lungo la colonna vertebrale. Ora immaginate che la vostra colonna vertebrale sia il tronco di un albero.. e che dalla base dalle radici si estendano profondamente nella terra… nel centro della terra, di Lei stessa

Ora potete assorbire il potere dalla terra, con ogni respiro, sentite l’energia che sale come linfa in un tronco d’albero. Sentite il potere che sale su per la colonna vertebrale, sentite che state diventando sempre più vivi a ogni respiro.

Dalla sommità del capo, avete dei rami che salgono su per poi ricadere fino a toccare terra, sentite il potere che irrompe dalla sommità della vostra testa, e sentitelo passare attraverso i rami fino a quando non tocca di nuovo la terra, formando un cerchio, formando un circuito, ritornando alla sua fonte

Ora fate un altro respiro profondo, e riassorbite dentro di voi il potere, come quando bevette da una cannuccia. Sentitelo andare giù per la spina dorsale, per poi scorrere nella terra. Rilassatevi

 

Canto di potere

 

Chiudete gli occhi, respirando profondamente, insilate, espirate, inspirate, espirate.. inspirate, espirate .. sentite che vi state rilassando, mentre state respirando. Sentite che state diventando sempre più forti con ogni respiro, vi ringiovanite con ogni respiro, sentite che le vostre preoccupazioni volano via, con ogni respiro vi rivitalizzante, mentre respirate inspirate, espirate, inspirate, espirate…lasciate che il vostro respiro si trasformi in un suono, in qualsiasi suono che vi piace, un lamento, un sospiro, una risatina, un mormorio di sottofondo, un grido, una melodia.. intonatelo con una vocale. Il canto può raggiungere l’apice improvvisamente, per poi cadere nel silenzio, oppure può innalzarsi e abbassarsi, formando cosi delle ondate di potere. Lasciate che il canto si diriga da solo. Scaricate il potere a terra

 

Scaricare il potere a terra

 

E’ una delle tecniche fondamentali della magia. Il potere deve essere scaricato ogni volta che viene innalzato, altrimenti questa forza che sentiamo come energia rivitalizzante potrebbe degenerare in tensione nervosa e irritabilità. Per farlo, lasciatevi affondare nella terra e rilassatevi. Ponete a terra i palmi delle vostre mani, oppure sdraiatevi. Lasciate che il potere passi da voi e scorra giù, dentro la terra. Rilassatevi e lasciate che la forza scorra attraverso di voi, lasciate che scorra profondamente nella terra, dove sarà ripulita e rinnovata. Rilassatevi e lasciatevi trasportare con calma dalla corrente.

 

  Rilassamento

 

Sdraiatevi supini, non incrociate né le gambe né le braccia , se indossate degli indumenti stretti allentateli. Per capire come ci si sente quando si è rilassati, dobbiamo prima provare cosa è la tensione. Adesso tenderete tutti i muscoli del vostro copro, uno a uno, e li manterrete in tensione, per poi rilassare tutto il corpo con un respiro. Non sforzate troppo i muscoli, per evitare di avere crampi, limitatevi a tenderli leggermente.

Iniziate con le dita dei piedi. Tendete le dita del piede destro.. dopodichè quelle del piede sinistro. Tendete il piede destro, poi il piede sinistro. La caviglia destra e poi la caviglia sinistra. Continuate in questo modo per tutto il corpo, una parte alla volta. Ogni tanto, ricordate di tendere di nuovo i muscoli, che intanto possono essere rilassati. Adesso tendete il cuoio capelluto. Tutto il vostro corpo è teso, percepite la tensione dappertutto. Tendete i muscoli che potete aver involontariamente rilassato. Adesso fate un bel respiro profondo.. inspirate .. espirate e.. rilassatevi! Rilassatevi completamente. Siete completamente, totalmente rilassati. Le dita delle vostre mani sono rilassate, le dita dei vostri piedi sono rilassate. Le vostre mani sono rilassate, e i vostri piedi sono rilassato. I vostri polsi sono rilassati, e le vostre caviglie sono rilassate.. e cosi via per tutto il corpo. Il vostro corpo è leggero, sentitelo come se fosse fatto d’acqua, come se si sciogliesse nella terra.

Lasciatevi andare e fluttuate tranquillamente nel vostro stato di rilassamento. Se delle preoccupazioni o delle ansietà dovessero disturbare il vostro stato di pace, immaginate che scorrano via dal vostro corpo come acqua, e si disperdano nel terreno. Sentitevi risanati e ringiovaniti. Rimanete in questo stato di rilassamento profondo da dieci a quindici minuti. E’ utile praticare questo esercizio quotidianamente, fin a quando sarete capaci di rilassarvi semplicemente distendendovi e lasciandovi andare, senza aver bisogno di ripetere tutto il procedimento. Chi ha difficoltà di addormentarsi troverà questo esercizio di estremo aiuto. Cercate comunque di non addormentarvi : state addestrando la vostra mente a rimanere in uno stato rilassato, ma pur sempre vigile. Questa tecnica serve per lavorare in trance, cosa estremamente difficile se non siete abituati a rimanere svegli.

 

Radicamento e centramento

 

Uno delle tecniche fondamentali ed essenziali nella magia

Radicamento significa stabilire una connessione energetica con la terra; l’esercizio del l’albero della vita è uno dei più usati. Un altro consiste nel visualizzare una corda o un palo che si estende dalla base della spina dorsale fino al centro della terra. Poi centratevi, allineando il corpo lungo il suo centro di gravità. Ora respirate dal vostro centro, cioè dal diaframma e dall’addome. Sentite l’energia che scorre su dalla terra e vi riempie. Il radicamento è importante, perché vi permette di attingere all’energia della terra, anziché esaurire la vostra. Quando canalizzate l’energia, essa funge come una sorta di “parafulmine psichico” ; le forze scorrono attraverso di voi e finiscono nella terra, invece di consumare la vostra mente e il vostro corpo.

 

  Visualizzazione semplice

 

Questo esercizio è per chi ha difficoltà a visualizzare.

Radicatevi e centratevi. Chiudete gli occhi, e immaginate di osservare un muro o uno schermo bianco. Fate pratica visualizzando delle forme geometriche molto semplici : un punto, un cerchio, un triangolo, un’ellisse e cosi via.

Quando riuscite a vedere queste forme chiaramente, visualizzate lo schermo a colori : rosso, giallo, blu, arancio, verde, viola e nero, uno colore alla volta, a turno. Se vi è di aiuto, osservate prima un oggetto colorato con gli occhi aperti, poi chiudete gli occhi e vedete mentalmente quel colore.

Infine esercitatevi visualizzando forme geometriche di diversi colori. Cambiate i colori e le forme fino a quando non riuscite a immaginarvele mentalmente senza difficoltà.

 

La mela

 

Visualizzate una mela. Tenetela in mano, giratela, toccatela. Sentitene la forma, la grandezza, il peso, la consistenza. Osservatene il colore. Il riflesso della luce sulla buccia. Ora portatela al naso e annusatela, poi mordetela, assaggiatela, sentite il suono che emette quando i denti vi affondano. Mangiatela, sentite scivolare giù per la gola. Vedetela diventare sempre più piccola. Quando l’avrete mangiata fino al torso, fatela svanire.
Ripetete con altri cibi: in particolare possono rivelarsi un ottimo esercizio.

 

Il pentacolo

Visualizzate una fiamma blu tremolante, simile a una fiamma di gas. Ora tracciate mentalmente con essa un pentacolo, cioè una stella a cinque punti con una punta verso l’alto, nella direzione usata per invocare, ovvero cominciando dalla punta e andando verso il basso , a sinistra. Osservatelo, mentre lo create con la fiamma blu. Mantenete l’immagine nella mente per qualche istante.
Adesso tracciate di nuovo il pentacolo, ora nella direzione usata per bandire, cioè iniziando dalla punta in basso a sinistra e salendo verso l’alto. Mentre lo fate, osservate il pentacolo che scompare.
Esercitatevi finché non vi riuscirà farlo con facilità. Questa visualizzazione fa parte del procedimento per creare il cerchio.

 

Il nodo

Visualizzate voi stessi mentre fate un nodo, che solitamente fate senza problemi. Cercate di non porvi come un osservatore esterno, al contrario , fate in modo di vedere il tutto con i vostri occhi. Osservate le vostre mani mentre si muovono, e sentite il filo. Percepite ogni movimento che fate, dopodichè serrate il nodo, e sentite il filo che viene tirato.
Questa visualizzazione viene di solito usata per fissare gli incantesimi

 

Fissare una candela

Accendete una candela in una stanza buia e tranquilla. Radicatevi e centratevi; fissate tranquillamente la candela. Respirate profondamente, sentite la luce della candela che vi scalda. Lasciate che il suo dolce tepore vi riempia completamente. Quando si affaccia un pensiero alla vostra mente, immaginatelo proveniente dall’esterno. Non lasciate che fiamma di divida e diventi un’immagine doppia, tenete gli occhi fissi. Continuate per almeno cinque o dieci minuti poi rilassatevi.

 

Il diamante

Accendete una candela in una stanza buia e tranquilla. Radicatevi e centratevi. Fissate la candela, visualizzando un diamante al centro della vostra fronte, un po’ al di sopra degli occhi, e posto in mezzo a essi. Il diamante riflette il suo splendore. Percepite il bagliore di energia. Continuate per almeno cinque o dieci minuti, poi rilassatevi

 

Specchio, specchio delle mie brame

Radicatevi e centratevi. Mettetevi davanti a uno specchio, e fissatevi negli occhi. Concentrate la vostra attenzione sullo spazio che vi separa. Ripetete a voi stessi il vostro nome, senza interrompervi. Se dovesse venirvi in mente qualcosa, sentitelo come se fosse esterno a voi. Dopo cinque o dieci minuti, rilassatevi.

 

La pietra

Radicatevi e centratevi. Immaginate di essere sulla spiaggia e di osservare le onde. Nella mano di potere (quella che usate per scrivere) avete una pietra pesante. Alzatela, inspirate, e mentre espirate, gettatela in mare! Osservatela mentre affonda lontano, proprio sotto l’orizzonte.
Adesso guardate di nuovo. Ora l’orizzonte è raddoppiato in lunghezza, sforzatevi di vederlo. In mano avete una pietra due volte più grande della prima. Ora, fate di nuovo un bel respiro profondo, e , mentre espirate, lanciatela con tutta la forza che avete. Guardatela mentre si infrange sulle onde lontane.
Ora avete davanti un orizzonte triplicato, in mano avete una pietra tre volte più pesante. Fate un altro respiro profondo, e mentre espirate, lanciate la pietra con forza! Osservatela ancora mentre sprofonda nel mare
Praticate questo esercizio fino a quando non riuscirete a sentire il potere che viene rilasciato insieme alla pietra.

Il martello

Radicatevi e centratevi. Visualizzatevi con un pesante martello in mano. C’è un chiodo che si ostina a sporgere dalla tavola di legno di fronte a voi. Con tutta la forza, conficcatelo nella tavola. Ripetetelo per tre volte.

 

Minuti con la natura

Per i prossimi 30 giorni, almeno tre volte al giorno, uscite da soli all’aperto e osservate il mondo che vi circonda. Ascoltatelo. Non preoccupatevi se vedete solo strade di città, alzate gli occhi al cielo. Uscite lo stesso, con la pioggia o con il sole, che ci sia nevischio o neve.
Respirate profondamente , inspirando dal naso ed espirando dalla bocca. Sentite voi stessi che rilassate tra le braccia della Madre o nel forte abbraccio del Padre: lasciatevi andare.
Se nella vostra mente si insinuano dei pensieri negativi, ripetete di continuo un’affermazione positiva. Per esempio :

La mia vita è piena di abbondanza positiva
E ricevo tutto quello di cui ho bisogno, e anche di più.

Ripetete quest’affermazione come una mantra, finché i pensieri negativi e le preoccupazioni non saranno annebbiati dalla vostra volontà.

Potete usare come mantra per allontanare anche i pensieri negativi anche l’inno di Kore :
Iside, Astarte, Diana, Ecate, Demetra, Kali, Inanna “

 

Energia lunare e solare

Per circa trenta giorni, due volte al giorno ( o anche di più) visualizzate voi stessi mentre assorbite energia dalla Luna, dalle stelle e dal Sole. Fatelo ad occhi chiusi, visualizzate quest’energia universale sotto forma di luce bianca che entra dal chakra della corona e che pulsa attraverso il vostro copro. Pensate solo a quella luce bianca; allo natante ogni altro pensiero, e anche se riuscite a concentrarvi solo per pochi secondi, va bene cosi, alla fine i secondi si allungheranno e diventeranno minuti.
Quando potrete trattenere quella luce bianca dentro di voi, immaginate che sia dotata di grande proprietà, in grado di portare cambiamenti positivi. Sentite voi stessi cambiare, sappiate che stato cambiando. Visualizzate il vostro terzo occhio che si apre e che accetta la saggezza e la conoscenza della divinità

 

Purificazione del sale e dell’acqua

Questa è una delle meditazioni di base che dovrebbero essere praticate regolarmente. Durante i periodi di grande ansietà o depressione, o quando ci si assumono forti responsabilità, è utile praticarla giornalmente)

Riempite un bicchiere d’acqua. Con l’athame o un altro strumento , aggiungete tre mucchietti di sale, e girate in senso antiorario.
Sedetevi con la coppa in grembo. Lasciate che si affaccino alla mente le vostre paure, preoccupazioni, dubbi, ostilità e delusioni. Visualizzateli come un fiume melmoso che scorre fuori di voi mentre respirate, e viene dissolto dall’acqua salata nel bicchiere. Concedetevi un po’ di tempo per sentirvi profondamente purificati.
Adesso tenete il bicchiere in alto, respirate profondamente e percepite il potere che assorbite dalla terra. Lasciate che questo potere fluisca nell’acqua salata, fino a quando potete visualizzarla mentre risplende luminosa.
Sorseggiate l’acqua. Mentre la sentite sulla lingua, voi state assumendo il potere della purificazione, della guarigione; la paura e l’infelicità si sono trasformati nel potere di cambiare le cose.
Svuotate l’acqua rimanente in un corso d’acqua corrente.

 

Bando ( dopo la purificazione del cerchio )

 

Dopo la purificazione prendete la spada o l’athame e dirigetevi verso il centro del cerchio puntate la lama prima verso il cielo e poi verso la terra e dite con voce tonante :

Spiriti maligni,
Esseri ostili,
Ospiti indesiderati,
Andate via!
Lasciateci, abbandonate questo luogo , abbondate questo cerchio,
E che gli Dei possono entrare
Andate, o sarete scaraventati nell’oscurità eterna!
Andate, o annegherete negli abissi dell’oceano!
Andate, o sarete bruciati tra le fiamme!
Andate, o sarete lacerati dalle trombe d’aria!
Per i poteri della vita, della morte e della rinascita

Vi bandiamo! Vi bandiamo ! Andatevene

 

Meditazione dell’aria

Volgetevi verso Est. Radicatevi e centratevi. Respirate profondamente, e siate coscienti dell’aria che entra ed esce dai vostri polmoni. Sentitela come il respiro della Dea, e assumete in voi l’energia vitale, l’ispirazione, l’energia dell’universo. Lasciate che il vostro respiro si fonda con i venti, con le nuvole, con le grandi correnti d’aria che si scagliano sulla terra e sugli oceani mentre la terra gira su stessa. Dite “ Salute a Te, Aradia, Luminosa Signora dell’Aria !”

 

Meditazione dell’Athame o della Spada

Radicatevi e centratevi. Tenete l’athame o la spada nella mano di potere. Respirate profondamente e assorbite dentro di voi il potere dell’Aria, il potere della mente. Che è saper giudicare, tracciare delle linee, porre dei limiti, fare delle scelte e portarle avanti. Ricordatevi le scelte che avete fatto e portato fino in fondo, nonostante le difficoltà. Percepite il potere che ha la vostra mente di influenzare gli altri, e la forza che deve avere la vostra responsabilità per non usare tale capacità nel modo sbagliato. Avete la capacità di agire in modo etico, secondo ciò che credete giusto. Lasciate che il potere della vostra intelligenza, della vostra conoscenza e del vostro coraggio morale scorrono nel vostro strumento.

 

Meditazione del Fuoco

Volgetevi a Sud. Radicatevi e centratevi. Siate coscienti della scintilla elettrica di ogni nervo, mentre pulsa da sinapsi a sinapsi. Diventate coscienti della combustione che avviene in ogni cellula, del cibo che bruciando energia. Lasciate che il vostro fuoco interiore diventi un tutt’uno con la fiamma della candela, del falò, del caminetto, del fulmine, delle stelle e della loro luce, della luce del sole, per poi unirsi con lo spirito luminoso della Dea. Dite “ Salute a te, Tana, Dea del fuoco!”

 

Meditazione della bacchetta

Radicatevi e centratevi. Tenete la bacchetta nella mano di potere. Respirate profondamente, e percepite il potere del fuoco, dell’energia. Siate coscienti di voi stessi come canali di energia : potete trasformare lo spirito in materia, le idee in realtà, i concetti in forme concrete. Sentite il vostro potere di cerare, di fare, di cambiare. Entrate in contatto con la vostra volontà, cioè con il vostro potere di fare quel che deve essere fatto., di prefiggervi un obiettivo, di impegnarvi per raggiungerlo. Lasciate che la vostra volontà scorra nella bacchetta.

 

Meditazione dell’acqua

Volgetevi a Ovest. Radicatevi e centratevi. Percepite il sangue che scorre nei fiumi delle vostre vene, le maree liquide contenute in ogni cellula del vostro corpo. Siete un fluido, una goccia congelata dell’oceano primordiale, che è il grembo della Grande Madre. Cercate quei laghi tranquilli all’interno di voi stessi, i fiumi delle emozioni, le maree del potere. Immergetevi nel pozzo della mente interiore, al di sotto della coscienza. Dite “ Salute a te , Tiamat, serpente degli Abissi marini!”

 

Meditazione della coppa

Radicatevi e centratevi. Tenete la coppa tra le mani. Respirate profondamente, e avvertite il potere dell’Acqua, dei sentimenti e delle emozioni. Entrate in contatto con flusso delle vostre emozioni: amore, rabbia, dolore, gioia. La coppa è il simbolo del nutrimento, dei seni traboccanti della Dea che danno nutrimento a tutto ciò che esiste. Ora siete coscienti del modo in cui venite nutriti, e di come a vostra volta nutrite gli altri. Il potere di provare emozioni ci rende umani, reali, completi. Lasciate che la forza delle vostre emozioni riempia la coppa

Meditazione della terra

Volgetevi verso Nord. Radicatevi e centratevi. Percepite le vostre ossa, il vostro scheletro, la solidità del vostro corpo. Prendete coscienza della vostra carne, di tutto ciò che può essere toccato e sentito. Avvertite l’attrazione gravitazionale, il vostro peso, l’attrazione che vi spinge verso la terra, che è il corpo della Dea. Siate parte dell’ambiente naturale, siete una montagna che si muove. Fondatevi con tutto ciò che proviene dalla terra : l’era, il grano, la frutta, i fiori, gli animali, i metalli e le pietre preziose. Ritornate a essere polvere, concime, fango. Dite , “Salute a te, Belili, Madre delle Montagne!”

 

Meditazione del pentacolo – i cinque stadi della vita

Radicatevi e centratevi. Tenete il vostro pentacolo con tutte e due le mani. Respirate profondamente e percepite il potere della terra, del corpo. Il pentacolo rappresenta il vostro corpo, le punte sono le braccia, le gambe e la testa; ma è anche i cinque sensi, sia quelli esteriori che quelli interiori: entrate in contatto con il vostro potere della vista, dell’udito, dell’olfatto, del gusto e del tatto. Il pentacolo rappresenta i quattro elementi più il quinto, che è l’essenza. Simboleggia anche i cinque stadi della vita, ognuno dei quali è un aspetto della Dea :
1. Nascita: l’inizio, il momento in cui si viene alla luce
2. Iniziazione : l’adolescenza, il tempo della formazione
3. La Maturità dell’Amore : il tempo di unirsi a un altro essere umano, il tempo della piena maturità, sessualità, responsabilità e amore
4. Riflessione : il tempo dell’età avanzata, del riposo, dell’integrazione, della saggezza
5. Morte : il tempo della fine,dell’abbandono, di incamminarsi verso la rinascita
Date uno sguardo al vostro pentacolo, oppure disegnate uno su un foglio di carta. Marcate i cinque stadi, andando in senso orario sulle punte e fate esperienza di ogni stadio, di come può aver luogo nel corso della vita, ma anche in ogni nuova attività o relazione. Tracciate le line, collegatele tra di loro e riflettete sui loro significati.
L’Amore è collegato alla Nascita e alla Morte. La Morte è collegata all’Amore e all’Iniziazione
Nell’alfabeto degli alberi goidelico, ognuno dei cinque stadi era simbolizzato da un albero ,il cui nome iniziava con una delle cinque vocali

A : Nascita – alim, abete, argento
O: Iniziazione – onn, ginestra o minestrone
U: Amore . ura, erica
E: Quiete – eadha, pioppo tremulo
I: Morte – idho, tasso

Intonate i suoni delle vocali corrispondenti, e percepite uno alla volta il potere di ciascun stadio della vita. Portate il pentacolo a contatto con il corpo, e lasciate che la forza della vita, della vostra stessa carne scorra in esso

 

Il pentagramma di ferro

Radicatevi e centratevi. Nel vostro libro delle Ombre, tracciate un pentacolo con le linee che si intrecciano, e date un nome alle punte, andando per ordine, in senso orario : “sesso”, “Io”, “Passione”, “Orgoglio”, “Potere”.
Il Sesso è la manifestazione della forza vitale trainante dell’universo. E’ la polarità, l’attrazione del Dio verso la Dea che sorregge l’universo, l’armonia orgasmica ed estatica che canta dentro ogni individuo.
L’Io è identità personale. Ognuno di noi è una manifestazione unica della Dea, e questa individualità viene considerata molto importante nella Stregoneria. L’amore verso di sé è il punto di partenza di ogni forma d’amore. “Celebrate voi stessi, e vi accorgerete che l’Io è dappertutto”
La Passione è la forza dell’emozione che dà colore alla vita, profondità e vitalità. La Dea si manifesta in tutte le emozioni umane : gioia, dispiacere, estasi, paura, dolore, rabbia, amore. Non possiamo provare nessuna di queste emozioni nella loro piena intensità se non siamo disposti ad affrontarle tutte.
L’Orgoglio ci incoraggia a creare, a condividere, a crescere e godere dei frutti dei nostri successi. Il vero orgoglio implica anche prendersi la responsabilità di agire rispettando se stessi e gli altri
Il Potere è energia, potere interiore, e non il potere sugli altri. Quando le cinque punte del pentacolo sono equilibrate, la forza vitale scorre liberamente, riempiendoci di vitalità. Il potere è integrità, creatività, coraggio: è il segno di riconoscimento di un persona completa.
Meditate su ognuno dei punti, uno dopo l’altro, dopodichè esplorate i collegamenti e le connessioni : Sesso-Passione, Io-Orgoglio, Passione-Potere e cosi via. Distendetevi con la braccia e le gambe aperte a formare una stella. Fate in modo che la vostra testa, le gambe e la braccia si trovino nella stessa posizione della punta del pentacolo corrispondente, finché non sarete del tutto bilanciati. Se qualche punto sembra più debole, lavorateci sopra per sviluppare quelle qualità. Assorbite la forza del Pentagramma di ferro.

 

Il pentagramma di perle

Il Pentagramma di perle è uno strumento di meditazione , come il Pentagramma di ferro. Le sue punte sono : L’Amore, la Saggezza, la Conoscenza, la Legge e il Potere

Radicatevi e centratevi. Nel vostro libro delle Ombre, tracciate un pentacolo con le linee che si intrecciano, e date un nome alle punte, andando per ordine, in senso orario : Amore, Saggezza, Conoscenza, Legge, Potere
L’Amore è l’energia trainante della vita. E’ allo stesso tempo ciecamente erotica e profondamente passionale, significa prendersi cura di se stessi e degli altri con passione, forza e orgoglio. E’ la legge della Dea l’essenza della magia.
La Saggezza e la Conoscenza vengono comprese più adeguatamente se vengono considerati insieme . La Conoscenza è l’apprendimento, il potere della mente di comprendere e descrivere l’universo; La Saggezza è capire come si può sfruttare la conoscenza nel modo giusti, e quale è quello sbagliato. La conoscenza p sapere cosa dire, la saggezza è sapere se è opportuno dire ciò che si è appreso. La conoscenza dà delle risposte, la saggezza pone dei quesiti. La conoscenza può essere insegnata, la saggezza viene dall’esperienza , dal commettere errori.
Per Legge si intende la legge naturale, non quella degli esseri umani. Quando violiamo le leggi della natura, me paghiamo le conseguenze come naturale risultato delle nostre azioni, e non come punizione. Se cercate di violare la legge della gravità, cadrete. La magia funziona all’interno delle leggi naturali, non al di fuori di esse. Però la legge della natura può essere molto più ampia e complessa di ciò che riusciamo a comprendere.
Il Potere, proviene sempre dall’interno, quando si uniscono l’amore, la conoscenza, la saggezza e la legge.; esso porta crescita e guarigione quando è radicato nell’amore, e viene moderato dalla coscienza, dalla legge e dalla saggezza.
Adesso , meditate sulle cinque punte e sulle loro reciproche connessioni. Stendetevi nella posizione del pentacolo, sentite le punti far parte di voi e prendete coscienza dei punti dove non siete equilibrati. Assorbite dentro di voi la bellezza del Pentagramma di perle.

 

Meditazione della trasformazione

Radicatevi e centratevi. Sussurrate dolcemente, di continuo : “Lei cambia tutto ciò che tocca, e tutto ciò che Lei tocca cambia” . Percepite i continui processi di cambiamento che avvengono dentro di voi, nel vostro corpo, nelle vostre idee ed emozioni, nel vostro lavoro e nelle vostre relazioni. All’interno di ogni parte immobile, gli atomi sono in continuo movimento. Osservate i cambiamenti intorno a voi, quelli che avete già fato e quelli che state per intraprendere. Anche la stessa fine della meditazione fa parte del processo di cambiamento costituito dalla vita. Dite “Salute a te , Kore, il cui nome non può essere pronunciato, Colei che Cambia di continuo!”

 

Meditazione del calderone

Radicatevi e centratevi. Tenete il calderone con entrambe le mani. Respirate profondamente e avvertite il potere della trasformazione. Ora avete in mano il Calderone di Ceridwen, dove chi è morto torna alla vita, il calderone nel quale venne preparata la pozione che conferisce tutta la conoscenza e la comprensione di ogni cosa. Il calderone che è il grembo della Dea, il terreno di gestazione di tutto ciò che nasce. Pensate alle trasformazioni a cui ogni giorno vi sottoponete : in ogni istante della vostra vita, morite e rinascete di nuovo, continuamente. Percepite il vostro potere di terminare qualcosa e poter ricominciare daccapo, e la vostra capacità di gestazione, cioè di creare e di dare alla luce nuove cose, lasciate che entrambi scorrono nel calderone.

 

Visualizzazione del cerchio

Potete distendervi , o sedervi comodamente o stare in piedi . Volgetevi verso ogni direzione con corpo o con la mente.
Radicatevi e centratevi, dopodichè volgetevi a Est, Visualizzate il vostro athame nella mano del potere, e tracciate un Pentagramma di Invocazione. Immaginatelo mentre brucia con una fiamma blu pallido. Poi dite : “Ave, Guardiani delle Torri dell’Est. Poteri dell’Aria”
Camminate attraverso il pentacolo, e visualizzare un forte vento che si abbatte su una grande pianura erbosa. Respirate profondamente, e sentite l’aria sul vostro volto, nei polmoni, tra i capelli. Il sole si sta levando, e un’aquila dorata brilla nel cielo, mentre vola verso di voi. Quando vi sentite pieni del potere dell’aria, dite : “ Vi saluto e mi accomiato da Voi, Esseri Luminosi”. Fate un passo indietro, riattraversate il pentacolo e tornate al centro.
Ora voltatevi a Sud. Tracciate di nuovo il Pentagramma di Invocazione. Dite : “ Ave , Guardiani delle Torri del Sud, Poteri del Fuoco”
Attraversate il pentacolo. Siete su un terreno senza alberi, roccioso e arido, sotto il sole cocente. E’ mezzogiorno- Sentite il calore del sole sulla vostra pelle. E assorbitene il potere. In lontananza, vedete dei leoni dorati che si crogiolano al sole. Quando vi sentite in sintonia con l’elemento fuoco, dite : “Vi saluto e mi accomiato a Voi, Esseri Radiosi”. Tornate indietro attraverso il pentacolo.
Ora voltatevi a Ovest, e tracciate di nuovo il pentagramma . Dite :” Ave, Guardiani delle Torri dell’Ovest, Poteri dell’Acqua”. Attraversate il pentacolo. Vi trovate su una scogliera a picco sul mare i burrasca. Sentite gli spruzzi d’acqua e la forza delle onde. E’ il crepuscolo, e le onde, di un colore verde- azzurro , si tingono di viola, mentre il sole scompare all’orizzonte. Dei delfini e dei serpenti di mare giocano tra la schiuma delle onde. Quando vi sentite in sintonia con i poteri dell’acqua, dite : “ Vi saluto e mi accomiato da Voi, esseri Zampillanti”. Attraversate il pentacolo.
Voltatevi verso Nord. Tracciate il Pentagramma e dite : “ Ave, Guardiani delle Torri del Nord, Poteri della Terra”
Attraversate il pentacolo. Vi trovate in un paesaggio lussureggiante e fertile, sul pendio di una montagna, siete circondati da piante verdi e fiorenti, alimentati da fresche sorgenti, e da alberi alti e silenziosi, che si nutrono dei minerali e delle sostanze nutritive della terra. Osservate in lontananza il grano che ondeggia al vento nei campi fertili; ci sono capre selvatiche sulla terra rocciosa che vi sovrasta, mentre , sotto di voi, mandrie di bestiame selvatico pascolano nella pianura. E’ mezzanotte; la luna non è visibile, ma le stelle brillano. L’Orsa Maggiore e l’Orsa Minore cingono la Stella del Nord, l’unico punto fermo nella vorticosa ruota della volta celeste. Dite :” Vi saluto e mi accomiato da Voi , Esseri Silenti”
Visualizzate ora i quattro pentacoli attorno a voi, circondati da un cerchio fiammeggiante di colore blu. Sopra di voi c’è una stella a otto punte. Respirate profondamente e assorbite il potere della stella. Lasciate che vi riempia; sentitelo che inonda di luce ogni cellula del vostro corpo, come un cono luminoso che si estende nella terra attorno s voi, in profondità. Ringraziate la stella, e lasciate che la luce ritorni alla sua fonte. Mentre aprite il cerchio, visualizzate i pentacoli che si allontanano nello spazio infinito.

 

Cerchio protettivo

Visualizzate intorno a voi un cerchio o una bolla di luce bianca, la cui energia scorre in senso orario. Dite a voi stessi che è una barriera impenetrabile che nessuna forza negativa potrà mai attraversare. Chiamate velocemente i quattro elementi, uno alla volta

 

Concentrazione

Questo esercizio riguarda la magia delle candele. Vi occorre una candela bianca, un pezzo di carta e un olio che sia in accordo con l’obiettivo che desiderate raggiungere. Scegliete qualcosa che desiderate manifestare nella vostra vita, dopodichè scrivete il vostro bisogno specifico su un pezzettino di carta. Scegliete un immagine mentale che assocereste con il raggiungimento del vostro obbiettivo. L’immagine dovrebbe essere di una manifestazione positiva. Ungete la candela con l’olio che avete scelto. Tenete la candela verso Nord per le manifestazione fisiche, e ricordate di chiedere la benedizione del Nord in questa operazione magica. Assicuratevi di tenere bene a mente l’immagine mentale che avete scelto. Se volete coltivare una trasformazione in voi stessi, tenete la candela verso Ovest e chiedete la benedizione del Ovest. Se desiderate raccogliere qualcosa, oppure accelerare una questione che si è protratta e che volete portare al termine, allora chiede la benedizione del Sud. Infine, se la vostra operazione si basa su delle questioni mentali, come poteri psichici, prontezza mentale o cose simili, allora chiedete la benedizione dell’Est. Se desiderate bandire qualcosa, sollevate in alto la candela e chiedete allo Spirito di benedire la vostra operazione.

Tenete la candela tra le mani. Chiudete gli occhi e respirate il profumo dell’olio nelle vostre mani. Mantenete la stessa immagine dell’obiettivo nella vostra mente mentre lo respirate: in questo modo state collegando il vostro obiettivo al profumo dell’olio. Aprite gli occhi e mettete sotto la candela il pezzetto di carta su cui avete scritto il vostro bisogno. Accendete la candela, tenetela in alto dicendo :

Elemento Fuoco, fa che la mia volontà segua il mio desiderio
Santa Madre, sia fatta la tua volontà per mezzo del fuoco spirituale
Benedici questo istante e questa magia che sto per eseguire
Ti ringrazio per i successi che mi hai donato e per quelli che arriveranno
Il mio desideri specifico è (……………….)
Senza che danneggi nessuno. Piaccia che sia così

Proiettate l’immagine mentale nella fiamma mentre tenete in alto la candela, dopodichè posatela.

Rilassatevi e guardate la fiamma. Fate dei respiri profondi e rilassatevi osservando la fiamma della candela. Pensate solo alla candela. Pensate solo alla fiamma. Se i vostri occhi si chiudono va bene lo stesso. Pensate alla vostra connessione con la candela, a cosa rappresenta l’immagine mentale del vostro bisogno. Se i vostri pensieri se ne vanno per i fatti loro, riportateli dolcemente al loro posto odorandovi le mani, che profumano dell’olio che avete collegato mentalmente al vostro obiettivo.
Guardate la fiamma , concentratevi sul vostro bisogno. Trasferite la vostra immagine mentale alla fiamma. La cosa più importante è che non terminate questo esercizio con una sensazione negativa.

Praticate questa tecnica per sette giorni, lavorando sullo stesso problema. Ogni giorno prima di iniziare, tenete una candela spenta in mano, trasferite l’immagine dell’obiettivo nella candela, quindi iniziate lo stesso procedimento di prima (omettendo l’unzione della candela). Non vi scordate di aggiungere la sensazione di successo. Mettete un po’ olio sulle mani, in modo da poter usare l’odore come innesco mentale, se necessario.

 

Meditazione della luna crescente

Radicatevi e centratevi. Visualizzate una luna crescente e argentata, con la gobba verso destra. Lei è il potere dell’inizio, della crescita e della generazione. E’ selvaggia e indomita, come le idee e i progetti che non si sono ancora confrontati con la realtà; è pagina bianca, il terreno non arato. Ora percepite le vostre possibilità nascose, le potenzialità latenti, il visto potere di iniziare qualcosa e di crescere. Visualizzate la Dea come una ragazza dai capelli color argento che corre libera in una foresta sotto una falce di luna; Lei è la Vergine che mai verrà penetrata, che non appartiene ad altri se non a se stessa. Chiamatela con nome “Nimué” e sentite il suo potere dentro di voi.

 

Meditazione della luna piena

Radicatevi e centratevi, e visualizzate la luna piena. E’ la Madre, il potere della realizzazione e di tutti gli aspetti della creatività. Lei nutre ciò che la luna nuova ha iniziato. Vedete le sue braccia aperte, i suoi seni ricolmi, il suo grembo che germoglia di vita. Percepite il vostro potere di nutrire, di dare, di realizzare le vostre possibilità. Lei è la donna nel suo aspetto sessuale; il suo piacere nell’unione è la forza motrice che sorregge tutti gli esseri viventi. Sentite il potere del vostro piacere, dell’orgasmo. Il colore è il rosso del sangue, che rappresenta la vita. Chiamatela col il nome “Mari” e percepite la vostra capacita di amare

 

Meditazione della luna calante

Radicatevi e centratevi. Visualizzate la luna calante, con la gobba verso sinistra, circondata da un cielo oscuro. Lei è la Vecchia, l’Anziana che ha superato la menopausa, è il potere della fine, della morte. Tutte le cose devono finire per poter ricominciare: il grano che è stato piantato deve venire tagliato, la pagina vuota deve venire distrutta, perché qualcosa venga scritto sopra. La vita si nutre dalla morte e la morte conduce alla vita, ed è in questo che si trova la saggezza. L’Anziana è la Donna Saggia, che è infinitamente antica. Percepite la vostra età, la saggezza dell’evoluzione immagazzinata in ogni cellula del vostro corpo. Riconoscete il vostro potere di terminare, di perdere come di vincere, di distruggere ciò che è stagnante o in decadimento. Vedete l’Anziana, ammantata di nero sotto la luna calante, chiamatela con il nome “ Anu “ e sentite il sui potere nella vostra mente.

 

La doppia spirale

Radicatevi e centratevi. Visualizzate una doppia spirale. Quando riuscite a vederla in modo nitido, espandetela, fino a che vi trovate dentro di essa, e smuovetevi in senso antiorario,andando verso l’interno. Lentamente diventa un labirinto di alte siepi, poi un labirinto di muri di pietra, le cui curve tortuose vi conducono a un segreto nascosto. Mentre avanzate nella spirale il mondo si dissolve, le forme spariscono, fino a quando vi trovate nel suo cuore segreto, dove la nascita la morte sono unite e formano una cosa sola. Il centro della spirale brilla, è la Stella del Nord, e le sue braccia sono la Via Lattea, una miriade di stelle che ruotano lentamente attorno al punto centrale, eternamente immobile. Siate nel castello a spirale, dietro al Vento del Nord. Esploratelo con la vostra immaginazione: osservate chi incontrare cosa imparate. Siete nel grembo della Dea, e state fluttuando liberi nello spazio infinito. Ora vi sentite come se veniste spinti e compressi, e vi spostate attraverso la spirale, che si è trasformata nel passaggio vaginale della nascita. Muovetevi in senso orario attraverso la doppia spirale del vostro DNA, che diventa un turbine, volteggiante con esso nell’aria. Lasciate che adesso si trasformi nel viticcio intrecciato di una pianta, e poi in un cristallo, una conchiglia, un elettrone che gira. Il tempo è una spirale, con i suoi cicli che si ripetono all’infinto, tuttavia sempre in continuo cambiamento. Vi rendete conto che la spirale è la struttura che è alla base di tutte le forme di energia. Mentre tornate allo stato ordinario di coscienza, lasciate che la doppia spirale torni alla sua forma piccola e astratta . Ringraziatela, e lasciatela svanire.

 

Legare un incantesimo

Quando avete finito di eseguire un incantesimo, visualizzatevi nell’atto di fare un nodo a una corda, legata attorno al simbolo o all’immagine su cui vi siete concentrati. Site a voi stessi che state fissando la forma dell’incantesimo, come un vaso d’argilla quando viene cotto
Dite:

Per tutti poteri
Di tre volte tre
Questo incanto
Legato è
Perché non faccia alcun male
Né a me torni indietro la magia
Questa è la mia volontà
Così sia!

 

Filtro protettivo

Radicatevi e centratevi. Visualizzatevi circondati da una rete di luce bianca splendente. Immaginatela come un campo d’energia leggermente poroso. Ogni forza che tocca questa barriera viene trasformata in pura energia creativa. In questo modo, qualunque rabbia o ostilità venga diretta contro di voi, non farà altro che nutrire il vostro potere. Assorbite dentro di voi questo potere; assimilatelo; brillate di esso. Tenete il filtro con voi per tutto il giorno

 

Concentrazione – L’incantesimo dei sogni

L’incantesimo dei sogni si basa su sei immagini all’interno di un film mentale. All’inizio si lavora con immagini ferme : dei fotogrammi, come delle fotografie del vostro nuovo sé. Pensate a un obbiettivo finale e scrivetelo; sotto tracciate sei righe e numeratele. Su ogni riga descrivete un’immagine di voi stessi: mentre lavorate per raggiungere il vostro obbiettivo oppure dei benefici che volete ottenere quando questo si sarà manifestato; potete scrivere tutti i dettagli che volete, per il momento. Leggete la prima descrizione, quindi chiudete gli occhi e create un fotogramma nella vostra mente. Aprite gli occhi e scrivete sulla prima riga una definizione per quella fotografia.
Chiudete gli occhi di nuovo e riguardate la vostro foto mentale, poi riapriteli. Ripetete questa visualizzazione finché quell’immagine non apparirà chiara nella vostra mente.

Continuate con la riga successiva e creare la vostra seconda immagine seguendo la stessa procedura di prima. Chiudete gli occhi e visualizzate sia la prima sia la seconda. Esercitatevi finché non sarete in grado di riportare alla mente tutte e due le immagini, una dopo l’altra.

Andate alla terza riga e create l’immagine successiva seguendo la stessa procedura. Quando avrete nella vostra mente la terza immagine, chiudete gli occhi e visualizzate tutte e tre una dopo l’altra; completate l’esercizio ripetendolo con le ultime tre immagini.

Ogni sera, prima di andare a letto, oppure quando volete sognare a occhi aperte, riguardate i vostri fotogrammi mentali uno dopo l’altro. Praticate questo incantesimo dei sogni finché il vostro desiderio non si sarà manifestato: ricordatevi di aggiungere emozioni positive.

 

La fascinazione dell’Angelo

Le energie degli angeli creano un ambiente sicuro e protetto. L’energia angelica esiste da quando gli umani hanno deciso che nel mondo si trovano delle cose che non si possono vedere con la vista normale. Gli angeli non appartengano a nessuna filosofia religiosa, le loro energie circondano tutto, sono come dei ponti che collegano tutte le fedi.

Trovate un posto dove non sarete disturbati per almeno 10 min. Se lo desiderate, abbassate le luci, mettete su della musica soft oppure accendete una candela. Potete eseguire questo esercizio con occhi chiusi o aperti.

Fate un bel respiro e rilassatevi. Radicatevi immaginando che le vostre gambe sono diventati le radici di un albero. Fate un altro profondo respiro

Immaginate di essere un angelo di perfetto amore e perfetta pace. Immaginatevi vestiti di bianco. Sentite le ali
Sulla vostra schiena. Immaginate una fiamma bianca che incorona la vostra testa. Mantenete la visualizzazione più a lungo possibile, cercate di “diventare” un angelo. Potete usare la trance del tamburo sciamanico o canticchiare a bocca chiusa, se lo volete.

Fate un respiro profondo e radicatevi. Ora immaginate di essere l’angelo del potere celestiale. Vedetevi vestiti di oro. Sentite le ali dorate sulla vostra schiena. Spostate con le ali l’aria intorno a voi. Immaginate una fiamma dorata che incorona la vostra testa. Mantenete la visualizzazione il più a lungo possibile, cercate di “diventare” l’angelo del potere celestiale

Fate un profondo respiro e radicatevi. Immaginate di essere l’angelo della protezione. Vedetevi vestite di viola. Sentite le ali nere muoversi sulla vostra schiena. Immaginate una fiamma rosso sangue che brucia, incoronando la vostra testa. Mantenete la visualizzazione il più a lungo possibile.

Radicatevi e centratevi, poi purificate la vostra aura immaginandovi circondate da luce bianca

Ripetete la visualizzazione dell’angelo della pace. Radicatevi e centratevi.