Warning: A non-numeric value encountered in /var/www/html/wp-includes/functions.php on line 74

Warning: A non-numeric value encountered in /var/www/html/wp-includes/functions.php on line 74

Warning: A non-numeric value encountered in /var/www/html/wp-includes/functions.php on line 74

La Rede

La Rede noi osserviamo

Con tutto l’Amore e la Fiducia che abbiamo

Vivi e poi vivere devi lasciare,

onesto nel prendere quanto nel dare

Il Cerchio tre volte devi segnare

se i maligni al di fuori vuoi confinare

Esprimi la formula, legala bene,

ripetila in rima come conviene

Sfiora lo sguardo ed il tocco è leggero,

non parlare troppo ma ascolta davvero

In Deosil segui la Luna e in crescendo

La Runa di Streghe vai ripetendo

Quando al contrario la Luna è calante,

sussurra una Runa malaugurante

Quando la Luna Nuova poi appare,

alla Dea la mano devi baciare

E quando la Luna Piena rimane,

le attese del suore si stan per avverare

Quando dal Nord la tempesta urla forte,

ammaina le vele e spranga la porte

Se il vento dal Sud incomincia a soffiare,

l’amor sulle labbra sta per baciare

Quando dall’Ovest è il vento ad arrivare,

i morti non riescono più a riposare

E quando dall’Est comincia a soffiare,

ci sono banchetti e feste da fare

Nove sono i legni nel calderone a bruciare

incendiali lentamente e falli consumare

La Betulla nel fuoco vai a consumare

Per rappresentare della Dea l’enorme Sapere

Del bosco la Quercia metti sul fuoco a bruciare

per la comprensione del Dio richiamare

Il Sorbo è un albero di forza e potere

che dona la vita e la Magia fa avverare

Se il salice è sotto alla base a bruciare

l’acqua ribolle e al cielo fa innalzare

Il Sandalo è bruciato per purificare

e gli spiriti maligni lontano scacciare

E dal Nocciolo la saggezza imparare

e la sua resistenza al fuoco nella vita imitate

Il bianco è il colore del fiore del Melo che bruciato

ci porterà frutti doni e fertilità

La vite simboleggia l’uva e la vita,

donandoci vino, abbondanza e gioia infinita

L’Abete contrassegna la Natura mai spenta

per rappresentare l0immortalità e la rinascita attenta

Della Signora il Sanbuco mai brucerai

o altrimenti maledetto sarai

Quando la Ruota incomincia a girare,

di Beltan i fuochi inizia a bruciare

E’ quando il giro a Yule è compiuto,

accendi il ceppo e regna il Cornuto

Se fiori e Natura in rispetto amerai

della Dea sempre benedetto sarai

E dive l’acqua vedi increspare

getta una pietra ed il vero ti appare

E quando un vero bisogno tu avrai,

non ascoltare mai l’avidità altrui

Con degli sciocchi le stagioni non devi sprecare

se sciocco agli altri non vorrai sembrare

E , se in gioia tu vieni e in gioia tu andrai,

sul viso e nel cuore la Luce tu avrai

Del TRE la legge ricordare dovrai,

tre volte sia il bene sia il male riavrai

E che tu sia sempre leale in amore

o anche il tuo amore sarà ingannatore

In otto parole la Rede è per noi :

se non è male, fai quello che vuoi