Mahasiah - Angelo Custode dei nati dal 10 al 14 aprile

Mahasiah

MAHASIAH

 

Ci dona capacità di osservazione e facilità di apprendimento. Ci aiuta a migliorarci, ci rende comprensivi e ci permette di mantenere rapporti pacifici con gli altri

Angelo Custode dei nati dal 10 al 14 aprile che possono ottenere dei risultati in qualunque momento

Gli altri possono ottenere i Doni e i Poteri elargiti da questo Angelo durante i giorni della sua reggenza:

25 marzo

7 giugno

21 agosto

2 novembre

13 gennaio

Durante il giorno, regna dall’1.20 all’1.40

Elemento :Fuoco

Domicilio zodiacale dal 21° al 25° del Ariete

Tramite l’invocazione è possibile ottenere: successo in campo scientifico e nell’esercizio delle professioni liberali, gioia di vivere, esito positivo negli esami

Doni e poteri :

Amore

Espressione dei sentimenti attraverso l’arte. Incontreranno il grande Amore in un ambienta artistico, bello, tra i fiori e l’aria pura, e dunque con idee pure, alla ricerca di ciò che è trascendente

Denaro

Per le donne, il marito di grande levatura provvederà con larghezza al benessere economico della casa. Per gli uomini la sorte porterà guadagni importanti, attraverso il lavoro

Salute

Dei consigli essenziali, molto utili a mantenersi in forma, arriveranno attraverso degli amici. Buona salute attraverso le “conoscenze” e attraverso la Conoscenza

Lavoro

Combattimenti da vincere. Lotte per imporre le proprie idee. Sanno che, per riuscire, dovranno oltrepassare le barriere di sicurezza stabilite del consenso sociale. Riuscita assicurata in tutti i lavori d’avanguardia.

Iniziazione esoterica

Attitudine a diffondere in maniera ferma e definitiva idee luminose. Saranno messi in contatto con la Fonte di Vita primordiale, attraverso ol solo e unico legame che ci lega con i Mondi Immateriali: l’Angelo Custode

 

Preghiera

MAHASIAH!

Angelo Luminoso della Santa medicina,

panacea universale, che guarisce i mali,

quelli dell’anima, quelli del cuore , e quelli del corpo,

ti chiedo di stendere il tuo balsamo Provvidenziale

su tutte le mie ferite, inquietudini e tormenti.

Si , ero cieco, ma ora ci vedo;

ero sordo, ma ora ho le orecchie,

e il mio desiderio ardente è di venire, e di venire ancora

al Vero, alla Verità Luminosa che rende liberi.

Aiutami, Signore dolce e forte!

Fa’ che gli ostacoli, gli impedimenti,

i disturbi, i contrattempi , le pene,

si cancellino, e che io avanzi verso un’esistenza

bella e dolce, luminosa, utile